Colli Euganei: Arquà Petrarca

Uno dei borghi più belli d’Italia si trova sui Colli Euganei, ed è Arquà Petrarca.

Arquà Petrarca

Ad Arquà Petrarca il tempo sembra essersi fermato con il suo fascino di antico borgo medievale.
Il suo nome deriva forse da Arquata o Arquatum, perché si è sviluppato alle pendici di due colli ed è abbracciato da altri che digradano verso la pianura a forma di arco.
Deve la sua notorietà alla fama eterna di Francesco Petrarca, il poeta che vi passò gli ultimi anni della sua vita (e dove è sepolto).

Colli Euganei, Arquà Petrarca

 Il nostro giro di Arquà comincia dal paese basso, dove si trova un grande parcheggio (a pagamento).
Appena si arriva in cima alla salita si ha sulla destra il sagrato della Chiesa di Santa Maria Assunta. La chiesa risale a poco dopo l’anno Mille. Nel sagrato sorge il sepolcro di Petrarca, in marmo rosso di Verona, costruito sei anni dopo la sua morte.

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova

Usciti dal sagrato della chiesa, ci troviamo di fronte a Piazza Petrarca, con una vecchia Ostaria, detta del Guerriero (ora chiusa), e Palazzo Contarini, in stile gotico veneziano del XV secolo.

Dalla piazza si sale per via Roma, con case di varie epoche, tra cui spiccano una casa romanica con aggiunte gotiche quattrocentesche, e una casa duecentesca.

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova
Alla fine della via si nota uno scorcio dell’Oratorio della SS. Trinità con la loggia dei Vicari.

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova

Dopo la colonna del Leone veneto, si giunge in via Valleselle, dove si trova la casa di Francesco Petrarca.

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova

Su questa via si trova anche un bellissimo murales di Alessio B (lungo le vie ce n’è un altro, che vi invitiamo a scoprire).

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova

Ritornando sui nostri passi verso la colonna del Leone, imbocchiamo via Ventolone, e successivamente via Scalette. Da qui in una camminata di circa 30-40 minuti (quasi tutta in salita), si arriva sul pianoro del Mottolone. La vista dei colli da qui è meravigliosa, una particolare al tramonto. Il posto si può raggiungere anche in auto.

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova

Arquà Petrarca: bella in tutte le stagioni

Questo borgo dei Colli Euganei è bello da vedere in qualsiasi stagione dell’anno. Ogni stagione regala emozioni diverse.
In questo piccolo articolo infatti, si trovano foto scattate in diversi periodi dell’anno.

In inverno il cielo sa regalare colori incomparabili, con riflessi che non si trovano facilmente in altri periodi dell’anno. Anche la nebbia rende magici questi posti.

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova
La primavera è un’esplosione di colori, e prima che scoppi la primavera, ci sono i mandorli in fiori, che punteggiano i colli e risaltano nei colori secchi invernali. In questo periodo c’è la festa del Mandorlo in fiore, con bancarelle e piatti da gustare a base di mandorle.

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova

Arqua Petrarca, Colli Euganei, Padova
D’estate è bello farsi una passeggiata per cercare un po’ di fresco e godersi un gelato all’ombra delle case del borgo.
L’autunno con i suoi tipici colori, dipinge i colli di numerose sfumature di giallo e arancione. E c’è la famosa festa della Giuggiola, un  frutto quasi dimenticato altrove e che  qui viene utilizzato per molto prodotti artigianali e casalinghi, tra cui il “brodo di giuggiole” (un liquore).

Scorci del borgo Arquà Petrarca

Arquà Petrarca, Colli Euganei, Padova

Arquà Petrarca, Colli Euganei, Padova

Arquà Petrarca, Colli Euganei, Padova

Arquà Petrarca, Colli Euganei, Padova

Arquà Petrarca, Colli Euganei, Padova

 

Come raggiungere Arquà Petrarca dall’agriturismo Ca’ Marcello

Partendo dall’agriturismo, prendere l’autostrada A4 con direzione Milano. Prendere direzione A13, per Bologna. L’uscita autostradale è Terme Euganee. Da li basta seguire i cartelli per Arquà Petrarca.
Si noterà sicuramente il Castello del Catajo, che vale una visita se si ha l’intera giornata a disposizione.